Feng Shui: cosa fare in casa in inverno

Feng Shui: cosa fare in inverno…fuori e dentro di noi.

L’inverno è la  fase dell’anno in cui l’elemento acqua è più forte. 


L’inverno si divide in tre mesi, che iniziano in genere intorno al giorno 4/5/6/7, ogni mese è diverso.

Indicativamente:
4/7 novembre – 3/6 dicembre, mese del cinghiale, acqua yin.
4/7 dicembre – 3/6 gennaio, mese del topo, acqua yang. Il mese di dicembre che è il mese centrale dell’inverno.
4/7 gennaio – 3/6 febbraio, mese del bufalo, terra yin ricca di acqua; terra bagnata e fredda.


Questi tre mesi rappresentano il massimo dell’espansione dello yin, l’energia della natura è ricchissima e “in potenza”, si trova nelle radici e nella profondità. Questa è la fase di gestazione della vita.

Fase introspettiva, fatta di emozione, istinto, contatto con ciò che è profondo.
Intorno al 21/ 22 dicembre si arriva all’apice dello yin con il solstizio d’inverno.


Gli animali sono in letargo, l’energia è tutta verso l’interno.

E’ un ottimo periodo per…


NUTRIRCI e RIGENERARCI

RAFFORZARE LE NOSTRE RADICI

FARE SILENZIO e ASCOLTARCI

prima di sbocciare con la primavera.


E’ il periodo dell’anno in cui, in genere, è piacevole stare a casa al caldo.

In casa è un buon momento per osservare se il nostro ambiente ci protegge, se  accoglie noi e i nostri amici.

Così come indossiamo il maglione pesante, in casa risultano piacevoli i tessuti morbidi e i colori che avvolgono e scaldano come il rosso, il bordeaux, l’oro, l’arancione, le terre: i colori caldi in genere, meglio se opachi.

Le candele ci ricordano il fuoco del camino.

Per equilibrio, quando è freddo occorre scaldare, quando è caldo rinfrescare (più opportuni i colori freddi che dilatano gli ambienti).


Con il 4/7 febbraio circa si ha l’inizio della primavera con il mese della tigre che inaugura il nuovo anno energetico. Segue successiva crescita ed espansione dello yang. In estrema sintesi, con la fine di gennaio e l’inizio di febbraio l’energia da potenziale diventa cinetica ed espansiva, dalle radici va verso le fronde, dall’interno verso l’esterno.

Questo è il periodo in cui viene festeggiato – non a caso – il CAPODANNO CINESE


Il periodo che va dal solstizio d’inverno all’inizio della primavera energetica (21/22 dicembre – 4/7 febbraio  circa, ogni anno il giorno è diverso) è un momento di conclusione dell’anno passato e di preparazione all’anno nuovo che si manifesterà in primavera.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.


Per l’energetica taoista siamo nel passaggio fra lo yin e lo yang.

E’ un momento prezioso per…


FINIRE quello che abbiamo cominciato…

RIPARARE ciò che è rotto

ELIMINARE  ciò che non è più utile per fare posto al nuovo…


ONORARE  LA CASA:  possiamo riordinarla e togliere ciò che non ci piace più… Teniamo  solo ciò che ci dà gioia e ci comunica bellezza e benessere


PULIRE GLI AMBIENTI anche da un punto di vista energetico : in casa depositiamo i nostri umori, così come cambiamo l’aria possiamo rinnovare l’energia degli spazi con il suono, gli incensi, la preghiera…


 

La casa racconta chi siamo, cambia e si rinnova con noi.

Oltre ad essere funzionale, armoniosa e confortevole

la nostra casa può sostenere la nostra vita e nutrire i nostri progetti.


Colori, luci, profumi, tessuti, materiali, disposizione degli arredi…quadri… molto spesso si può fare un ottimo lavoro anche solo riorganizzando ciò che si ha, imprimendo un nuovo impulso e vigore alla nostra casa per l’inizio del nuovo anno.


 


Ed ecco i miei più cari auguri per l’inizio del nuovo anno: